Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna


Lascia un commento

I segreti dell’Orto

DSC_7549

Dal Canale di Savena si diramava in città una complessa rete, composta da una quarantina di rami e derivazioni secondarie, che si sviluppava nel settore Est compreso fra l’Aposa e la cinta muraria e, ad Ovest del torrente, giungeva ad alimentare i Conventi di S. Agnese, S. Domenico, S. Francesco e il Palazzo Comunale.

I condotti correvano lungo le strade, ma anche, denunciando una loro realizzazione precedente, sotto i fabbricati stessi, i loro portici o in corti private.

Oggi, di tutto questo reticolato  restano diverse tratte, modificate nei secoli e distrutte in buona parte durante la seconda Guerra Mondiale (Bologna fu assai martoriata dai bombardamenti) poi recuperate ed ancora presenti e in uso, dove alcune più moderne si innestano in quelle più antiche. Il loro lavoro, benchè non più irriguo, ma di smaltimento acque, nere o bianche che siano, viene svolto pazientemente. Del secondo tipo fa parte il percorso perlustrato di recente che passa sotto l’Orto Botanico, dove si sono rintracciate le fondazioni più vecchie (cinquecentesche), ma anche un’incisione del 1904 indicante una manutenzione svolta al condotto; manutenzione che purtroppo non viene più effettuata da parecchi decenni visto l’enorme spessore dei sedimenti che arrivano oramai alla base della volta.

Resta ancora da visionare un lungo passaggio. Non tutti i segreti dei sotterranei dell’Orto Botanico sono stati svelati; speriamo di riuscire a farlo presto.

testo a cura di:

Gruppo Bologna Sotterranea®

Associazione Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna

DSC_7524

DSC_7518


Lascia un commento

Addobbiamo il grande abete

il mondo che vorrei

Le decorazioni che domenica 8 dicembre i bambini hanno appeso al grande abete rosso dell’Orto Botanico sono le immagini che popolano la fantasia e i sogni dei bambini e dei grandi; sono i ricordi della tradizione evocati dai profumi delle spezie e dei luoghi lontani; sono le suggestioni che i Musei dell’Università hanno regalato ai giovani visitatori affascinati dalle meraviglie raccolte nelle loro stanze.

Sei ancora in tempo a partecipare all’addobbo: crea la tua decorazione natalizia, ci aiuterai a fare un Albero di Natale ancora più bello!

Qualche suggerimento?

Prendi spunto dalle collezioni dei nostri musei e portaci entro il 19 dicembre un oggetto a esse ispirato, o realizza una palla di Natale personalizzata legata al mondo delle piante e degli animali, o  un bel disegno, o scrivi una ricetta della tradizione natalizia della tua famiglia, oppure scarica qui le sagome da ritagliare e colorare; provvederemo noi a plastificarle e a fare il forellino per appenderle, e dal 23 dicembre le troverai sull’abete rosso dell’Orto Botanico.

Puoi consegnare la tua creazione alla portineria del Museo di Palazzo Poggi, via Zamboni 33, nei seguenti orari: mar-ven: 10-13 e 14-16 sab-dom: 10.30-13.30 e 14.30-17.30, oppure puoi inviare ricette e disegni all’indirizzo mail associazioneamicideimuseiateneo@unibo.it

A cura di: Associazione Amici dei Musei d’Ateneo
In collaborazione con: Museo di Palazzo Poggi

clicca sul nome e scarica l’immagine da colorare

upupa

unicorno

tucano

tartaruga

stelle

squalo

sfinge

scoiattolo

rinoceronte

polpo

pesce rondine

pesce palla

pavone

gufo

gallo

fenicottero

drago

drago bolognese

centrina

cavallo drago


Lascia un commento

L’abete dell’Orto

annodando gli addobbi

annodando gli addobbi

Quest’anno abbiamo provato ad addobbare il grande abete rosso all’ingresso dell’Orto Botanico. Gli oggetti utilizzati sono stati realizzati durante i laboratori del Museo di Palazzo Poggi per l’iniziativa “il mondo che vorrei” e alcuni di questi sono ispirati a mostri e animali fantastici che popolano gli antichi volumi di Storia Naturale dello scienziato cinquecentesco Ulisse Aldrovandi. Certo, l’abete è molto grande e gli addobbi per ora non sono tanti, ma è un buon inizio…

E se volete contribuire anche voi, continuate a seguirci, vi faremo sapere presto come fare

addobbi

addobbi

altri addobbi

altri addobbi


Lascia un commento

Sorprese inaspettate

Nella parte terminale dell’Orto Botanico, nei pressi delle mura della città, sono in corso ormai da tempo lavori di rifacimento di un muro perimetrale. Da un lato questo comporta dei disagi, dato che una parte dell’Orto – anche se piccola – non è più visitabile, dall’altro avere delle ruspe al lavoro può portare a scoperte inattese.
Stiamo aspettando di avere un po’ di materiale fotografico che illustri meglio il tutto, per cui per ora non aggiungiamo altro, però un indizio (anzi due, considerando la scritta sulle foto) ve lo diamo.
Seguiranno aggiornamenti.

ingresso cunicolo

ingresso cunicolo