Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna

La Botanica dei Miti: Ciparisso

Lascia un commento

Il tronco di Cupressus sempervirens L.

Il tronco di Cupressus sempervirens L.

“Piangerai gli altri poi altrettanto,
essendo ogn’hor presente al duolo, e al pianto.”

Nelle campagne di Cartèa viveva un cervo sacro alle ninfe. Era un animale meraviglioso dalle corna dorate e con pietre preziose che gli adornavano collo e petto. Era benvoluto da tutti, ma più che a chiunque altro era caro a Ciparisso: un bellissimo fanciullo amato da Apollo.
Un giorno, mentre il cervo riposava nella boscaglia, Ciparisso per errore lo trafisse con un giavellotto acuminato e quando vide il suo amico morente decise di espiare la sua colpa pagando con la morte. Apollo cercò in tutti i modi di consolarlo, ma nessuna parola di conforto riuscì a fermare le lacrime disperate di Ciparisso.
Così gli Dei, straziati da quel pianto infinito, accolsero la sua richiesta di poter essere in lutto eterno. Le membra di Ciparisso si tinsero allora di verde e i capelli si fecero ispidi, trasformandosi in una rigida chioma che si assottiglia verso l’alto.

Anselme Flamen: Ciparisso (1687), Versailles. Photo by Yves Tennevin, photograph taken at the Park of the 'Château de Versailles' in France.

Anselme Flamen: Ciparisso (1687), Versailles.
Photo by Yves Tennevin, photograph taken at the Park of the ‘Château de Versailles’ in France.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...