Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna

questione di gusti…

Lascia un commento

Se in questi giorni, percorrendo i sentieri del bastione, siete stati investiti da un forte odore di carcassa in putrefazione non preoccupatevi, siete solo passati vicino alla grande infiorescenza di Dracunculus vulgaris Schott …

DSC_0006

DSC_0005

… una pianta erbacea perenne alta oltre un metro, tipica del sottobosco e dei cespuglieti della regione mediterranea.

 

Il forte fetore, un’intensa secrezione zuccherina e il caldo all’interno della spata dovuto a reazioni chimiche richiamano mosche e moscerini che entrano nella base dell’infiorescenza e restano intrappolati da due corone di peli rivolti verso il basso…

DSC_0017

… se in precedenza hanno visitato un’altra infiorescenza, il polline sul loro corpo feconda i fiori femminili. A questo punto maturano i fiori maschili che ricoprono di nuovo gli insetti di polline, l’infiorescenza si affloscia, i peli interni appassiscono e gli insetti possono così uscire, pronti a ricominciare il ciclo.

Peccato che dalle foto non si senta l’odore … ma anche no!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...