Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna

Buon enrico – Chenopodium bonus-henricus L.

Chenopodium bonus- 3

Comunemente noto come buon enrico e spinacio selvatico, è un’erbacea perenne comune in tutto il territorio italiano.
Cresce in prossimità delle abitazioni, dei muri, nelle malghe e lungo i recinti erbosi, dalla zona collinare alla montagna fino ai 2500 m di altitudine.
La pianta raggiunge i 120 cm di altezza, il fusto è eretto, ramificato, striato e di forma cilindrica.

Le foglie, provviste di un lungo picciolo, sono ondulate e triangolari. La pagina superiore è verde scuro, mentre quella inferiore è chiara e farinosa.
I suoi fiori sono piccoli, poco appariscenti e di colore bruno-verde, e sono raccolti in un’infiorescenza a spiga, ramificata alla base.

Conosciuta e utilizzata a scopo alimentare fin dall’Età del bronzo, viene tutt’ora coltivato in Gran Bretagna. Le foglie e i giovani germogli sono un ottimo succedaneo degli spinaci, e possono essere consumati a crudo e in insalata. Le foglie estive si consumano lessate.

Chenopodium bonus- 1