Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna

Giuseppe Monti

a

Giuseppe Monti (1682-1760). Prefetto dell’Orto Botanico dal 1722 al 1760.

Giuseppe Monti nacque a Bologna nell’anno 1682. Educato alle Lettere latine fin dalla prima adolescenza, si dedicò dapprima allo studio della farmacia poi della botanica. Fino a quaranta anni esercitò l’arte farmaceutica. Appassionato botanico, in corrispondenza coi maggiori naturalisti europei come Sherard, Boerhaave, Commelin, Jussieu, Tilli, Pontedera, compilò nel 1719 un primo catalogo delle specie della campagna bolognese e vi ricomprese le graminacee e le piante a loro affini, delle quali fornì l’etimologia, ne descrisse i caratteri e ne insegnò gli usi medici ed i sinonimi. Fu designato, grazie alla fama conseguita, Professore del nuovo Istituto bolognese, essendo già membro dell’Accademia, della quale venne eletto presidente nel 1730 e nel 1736. Dopo due anni gli furono attribuiti sia l’incarico di Professore di storia naturale sia di Ostensore botanico. Morto Giovanni Battista Trionfetti (1656 – 1708) nel 1722 fu nominato dal Senato anche Prefetto dell’Orto. Divenuto anche custode del Museo Aldrovandi intraprese uno sforzo notevole di sistemazione e classificazione del materiale in esso contenuto.

Il suo erbario consiste di circa 10.000 campioni suddivisi in 736 generi per 2523 diverse specie. Fu riordinato da Giuseppe Bertoloni secondo il sistema Linneano e suddiviso in 43 pacchi. All’interno di questo erbario, come in quello di Bassi, sono stati ritrovati diversi campioni asportati dall’Erbario Aldrovandi.

Dopo aver insegnato per trent’anni la Botanica nell’Orto Pubblico e la Storia Naturale nell’Istituto bolognese, fu dispensato per motivi di salute dagli insegnamenti nel 1752, mantenendo solo la direzione dell’Orto Botanico. Morì nell’anno 1760.

A lui è stato dedicato da Pier Antonio Micheli il genere Montia, confermato poi da Linneo.

fundamenta botanica fr

Frontespizio dell’opera di Philosophia botanica di Linneo.

a

La pagina dell’opera di Linneo in cui Giuseppe Monti è citato tra i botanici celeberrimi.

a

Frontespizio dell’opera “Catalogi stirpium agri bononiensis prodromus” di Giuseppe Monti.

a

Una delle tavole dell’opera “Catalogi stirpium agri bononiensis prodromus”. Caratteristiche di confronto delle graminacee.

a

Una delle tavole di graminacee nell’opera di Gaetano Monti.

Annunci

One thought on “Giuseppe Monti

  1. Salve, Sono professoressa all’università di Aix-Marseille e responsabile dell’edizione elettronica dell’epistolario di Jean-François Séguier, erudito e botanico di Nîmes, che era corrispondente di Giuseppe Monti (www.seguier.org). Avrebbe conoscenza di lettere tra Monti e Seguier ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...