Orto Botanico ed Erbario – Università di Bologna

Seguiteci! 24 Gennaio 2017

24 gennaio 2017 – …E si muove anche qualcos’altro

A quanto pare, il nostro corniolo ha deciso che è ancora troppo freddo: ha aperto ben pochi fiori, dopo quelli di due settimane fa. Diamogli tempo!

Nel frattempo in compenso si sono svegliati i primi nocciòli, un po’ in ritardo rispetto al solito.

Come il corniolo, anche il nocciolo fiorisce prima di mettere le foglie.

I suoi fiori non hanno petali colorati, non profumano, non producono nettare, non attirano insetti: il polline viene trasportato dal vento (impollinazione anemofila).

Molte piante anemofile fioriscono a fine inverno, quando buona parte delle specie legnose sono ancora prive di foglie: in assenza di ostacoli, l’azione del vento è più efficace.

Il nocciolo appartiene alla famiglia botanica delle Corilacee, una delle più importanti per quanto riguarda le allergie.

Ma come sono fatti, i fiori del nocciolo?

Premettiamo che si tratta di una specie monoica. Questo significa che:

·       i suoi fiori sono unisessuali: alcuni hanno solo la parte maschile (che produce il polline), altri solo la parte femminile (e si trasformano poi in frutti – nocciole, in questo caso)

·       i fiori maschili e femminili sono portati sulla stessa pianta

I piccoli fiori maschili sono raggruppati in infiorescenze allungate chiamate amenti: fino a poco tempo fa erano rigidi e compatti, ora sono morbidi e flessuosi, e a ogni urto o colpo di vento disperdono una nuvola di polline giallo.

l'infiorescenza maschile del Nocciolo

l’infiorescenza maschile del Nocciolo

particolare dell'infiorescenza maschile del Nocciolo

particolare dell’infiorescenza maschile del Nocciolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E i fiori femminili?

Beh, quelli, bisogna sapere come cercarli – ma non vi preoccupate, siamo qua apposta!

Sembrano gemme a legno (quelle da cui a primavera uscirà il nuovo rametto con foglie), ma in cima hanno un ciuffetto di fili piumosi di colore fra il rosa e il rosso: sono gli stimmi, cioè la parte che accoglie il polline.

particolare dei fiori femminili del Nocciolo

particolare dei fiori femminili del Nocciolo

Non vi chiediamo di osservare una per una tutte le gemme dei noccioli… alcuni fiori femminili ve li abbiamo trovati noi: cercate i fiocchi rossi!

il fiocco indica i fiori femminili del nocciolo

dove vedete il fiocco potete trovare i fiori maschili e femminili del nocciolo

 

 

 

 

 

 

 

 

Ah, già… ma prima dovete trovare i noccioli… basatevi sulle foto d’insieme: i primi fiori li trovate sulle piante vicino allo stagno (a destra del pannello relativo alle piante acquatiche) e in fondo all’Orto, ai piedi del bastione (a sinistra del grande noce).

 

Il nocciolo vicino allo stagno

Il nocciolo vicino allo stagno

Il Nocciolo ai piedi del bastione

Il Nocciolo ai piedi del bastione

Adesso che sapete come sono fatti i fiori femminili, siete in grado di individuare gli altri che man mano si apriranno, sia sui nostri noccioli, sia su altri di vostra conoscenza!

 

 

 

 

 

 

 

Nella bella tavola di Giulia Caliò potete osservare l’inizio della fioritura e un’immagine estiva: foglie adulte, gemme, nocciole acerbe e nocciole mature.

Nocciolo - tavola di Giulia Caliò

Nocciolo – tavola di Giulia Caliò

 

Per finire (ma solo per oggi), andate a trovare il libocedro o cedro della California.

libocedro

il libocedro dietro le serre

Anche questa è una specie monoica a impollinazione anemofila, e la famiglia botanica a cui appartiene (Cupressacee) è anch’essa responsabile di allergie.

I piccoli coni maschili hanno appena iniziato a emettere polline.

libocedro

i fiori maschili del libocedro

E i femminili?

Siamo spiacenti… sono portati nella parte alta della chioma, non ci si arriva!

Però ai piedi dell’albero si vedono ancora le piccole inconfondibili pigne dell’anno passato.

libocedro

la pigna del libocedro