Alberi!

Proseguono a spron battuto le iniziative in Orto Botanico nel corso di questo 2019 ricco di novità per la nostra collezione museale!

Oggi vogliamo parlarvi di Alberi!, il ciclo di visite guidate alla scoperta della vita degli alberi e delle loro caratteristiche strutturali. Nel corso delle quattro giornate (divise in due cicli, di sabato e martedì) la guida terrà un approfondimento in aula di circa un’ ora e mezza per poi spostarsi con i partecipanti all’aperto per l’osservazione dal vero di alcuni alberi e arbusti presenti in Orto Botanico.

Curiosi vero? Che aspettate, riservate il vostro posto! A questo link potete trovare tutte le date con i relativi moduli di prenotazione e informazioni aggiuntive, mentre se avete bisogno di un piccolo incentivo per convincervi vi invitiamo a dare un’occhiata alla presentazione degli incontri qui sotto.

Vi aspettiamo!

Annunci

L’Orto Botanico si prepara al makeover (e festeggia!)

Cari lettori,

È arrivato il momento di parlarvi più approfonditamente delle tante novità in serbo per l’Orto Botanico nel 2019! Innanzitutto vi riveliamo quella più succosa di tutte! Ebbene, come anticipato nel post precedente finalmente ci rifacciamo il look! A dicembre 2018 è partito ufficialmente il progetto di riqualificazione dell’Orto, in collaborazione con Il Resto del Carlino (sul quale compariamo spesso perciò vi consigliamo di tenerlo d’occhio), Intesa Sanpaolo e naturalmente SMA – Sistema Museale di Ateneo.

L’obiettivo è quello di ridare nuovo splendore al nostro inimitabile scrigno verde, che merita di essere valorizzato e apprezzato sempre di più. Desideriamo arricchire e rendere ancora più unica la nostra collezione, e per farlo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti! Siamo già alacremente al lavoro sui progetti del nuovo Orto Botanico, e presto vi sveleremo ulteriori dettagli a riguardo! Per ora vi invitiamo a supportarci e ad unirci a noi in questa avventura che terminerà con l’inaugurazione di una struttura preziosa e di vanto per la città di Bologna e tutta la sua comunità!

E ora vi chiederete, come è possibile darci una mano?
In primis vi segnaliamo la possibilità di contribuire alla nostra raccolta fondi – anche con una piccola donazione – utilizzando l’IBAN IT41E0335901600100000163549, indicando come beneficiario “Fondazione Alma Mater” e come causale “Donazione Orto Botanico”. Un altro modo per sostenere il progetto è quello di partecipare alle tante iniziative in programma quest’anno come “Condividi l’Orto“, che si terrà domenica 12 maggio!

In questo primo grande evento a supporto della nostra campagna l’Orto Botanico sarà sede di una giornata en plein air ricca di attività all’insegna del benessere, della musica e del buon cibo! Vi alleghiamo qui sotto la locandina e il programma completo, nella speranza di incontrarvi tutti domenica! Noi siamo pronti a dare inizio alle danze, e voi? Mi raccomando, continuate a seguire il blog per non perdere neanche un aggiornamento sul progetto di riqualificazione!

A prestissimo!

Una conferenza speciale per la Festa della Storia

Dopo Ulisse Aldrovandi, che 450 anni fa lo fondò, il personaggio che più ha lasciato la sua impronta nella storia dell’Orto Botanico è Antonio Bertoloni (Sarzana, 12 Febbraio 1775 – Bologna, 17 Aprile 1869), probabilmente il più famoso botanico italiano dell’Ottocento. La sua opera maggiore, per la quale il suo nome è ancora oggi noto ai botanici di tutto il mondo, è la Flora Italica, un’importante opera sistematica di documentazione floristica relativa alle piante spontanee di tutto il territorio nazionale, basata su campioni raccolti da Bertoloni stesso o inviatigli da altri botanici italiani.

Bertoloni fu anche uno dei più profondi conoscitori della flora mondiale del suo tempo; grazie alla grande quantità di campioni di piante che gli venivano inviati dai più importanti botanici del mondo raccolse durante la sua vita una grande collezione, cui diede il nome di Hortus Siccus Exoticus, che raccoglie più di 11000 campioni provenienti da paesi esteri, soprattutto dal resto d’Europa ma anche da paesi lontani come il Guatemala, le Antille, la Siberia, l’India o l’Iraq. A testimonianza di questo grande sforzo conoscitivo rimane un ricco carteggio che documenta gli stretti contatti di Bertoloni con il il gotha della disciplina, scienziati di paesi e lingue diverse ma affratellati all’insegna della Repubblica delle Lettere. Lo scambio di lettere, libri, piante essiccate, semi di piante da far germinare è testimonianza di prim’ordine del modo di diffusione del sapere in senso universale, e documenta l’importanza della posta come strumento di comunicazione indispensabile per la crescita della scienza a livello internazionale.

Di questo ci parlerà Thomas Mathà con la relazione “L’Archivio dell’Orto Botanico di Bologna e la storia postale: il Carteggio Bertoloni” in occasione della XV edizione della Festa Internazionale della Storia. Vi aspettiamo sabato 27 ottobre 2018 alle 10:30 in Orto Botanico.